IL FONDOTINTA: come scegliere quello giusto

Oggi parliamo di un tema che spesso crea scompiglio tra noi donne: come scegliere il giusto fondotinta per il nostro viso! È un prodotto importantissimo per ottenere un trucco ben fatto, e soprattutto per avere una base e un incarnato uniformi e luminosi. Purtroppo durante la mia esperienza di consulente di immagine e make-up artist ho constatato che moltissime donne non hanno idea di come scegliere il fondotinta giusto per il loro viso e pelle… questo perché ci sono tantissimi prodotti in commercio ed è facile entrare in confusione!

Vediamo allora cosa fare per gradi: come prima cosa capiamo quali tipi di fondotinta ci sono in commercio.

  •  IL FONDOTINTA FLUIDO: è sicuramente il più diffuso in commercio ; ha generalmente una texture leggera e la coprenza può variare da discreta a buona, a seconda della tipologia. Diciamo che tra le tipologie di fondotinta è quello più versatile perché in base alla sua formulazione (idratante, anti-age, opacizzante ecc,) , può essere adatto per pelli secche, normali o grasse. Si applica con una spugnetta in lattice (ne esistono di varie forme) o con l’apposito pennello piatto da fondotinta. Per l’applicazione, ogni donna trova poi lo strumento più consono (spugnetta o pennello). Non va assolutamente mai steso con le dita! E’ quello che consiglio più spesso alle donne, per la sua versatilità, non è pesante e di solito dona un incarnato luminoso senza appesantire troppo la pelle.
  • IL FONDOTINTA COMPATTO: si presenta sotto forma di una polvere pressata, spesso arricchita con sostanze sebo-regolatrici (quella fastidiosa caratteristica che è responsabile della sensazione di unto in chi ha la pelle grassa), è l’ideale per pelli miste e grasseIl fondotinta compatto si usa con la spugnetta asciutta per una base leggera, inumidita leggermente per un effetto più coprente.
  • IL FONDOTINTA IN MOUSSE: è un prodotto molto leggero e di solito adatto a chi ha la pelle grassa, in quanto dona un aspetto asciutto ed opaco, eliminando le lucidità tipiche della pelle grassa o mista. Consiglio di utilizzare la spugnetta per stenderlo, più pratica e adatta del pennello. Non è una texture facilissima da reperire.
  • IL FONDOTINTA IN STICK: ha un alto potere coprente e si sfuma con il pennello piatto tipico per il fondotinta. Adatto a chi ha pelle secca o normale (non per la pelle grassa).
  • IL FONDOTINTA MINERALE: è il più “ecologico” di tutti in quanto non contiene parabeni, siliconi, petrolati. Si presenta generalmente sotto forma di polvere (tipo cipria in polvere libera) e va applicato con un pennello kabuki (quello corto e con setole rotonde), non ha una coprenza altissima e dona un aspetto piuttosto naturale. Va passato più volte sul viso col pennello kabuki, per ottenere una maggiore coprenza, utilizzando movimenti circolari. Adatto alle pelli grassi o miste.
  • IL FONDOTINTA CUSHION : è l’ultissima novità in fatto di fondotinta ed arriva originariamente dalla Corea. La particolarità è il suo packaging, , poiché cambia il modo in cui viene prelevato il prodotto. Questa operazione avviene infatti tramite una spugnetta, o meglio un cuscinetto (da qui il nome cushion), imbevuto del fondotinta, che verrà assorbito da una seconda spugnetta, la quale avrà il compito poi di stenderlo sul viso. Per prelevarlo sarà necessario applicare una leggera pressione sul cuscinetto imbevuto e il prodotto passerà così dalla prima spugnetta alla seconda. La confezione è studiata per far sì che il cuscinetto non si secchi al continuo contatto con l’aria. La comodità di questo prodotto è che risulta agevole per gli eventuali ritocchi durante il giorno. Io non lo amo particolarmente, perché per la sua caratteristica descritta sopra della seconda spugnetta non è molto igienico, la texture è simile a un fluido.

Come secondo punto, interamente collegato al primo, occorre capire che tipo di pelle abbiamo, e scegliere la texture del fondotinta di conseguenza, sopra nei tipi di fondotinta ho anche inserito per quali tipi di pelle sono adatti:

NORMALE: la pelle presenta un aspetto liscio e disteso e non ha particolari problemi o difetti
SECCA: è un tipo di pelle sottile, predisposta alle screpolature. La secchezza può essere causata da tanti fattori diversi (disidratazione, scarsa produzione di sebo, alterazioni ormonali o dovute all’età)..
GRASSA: è una pelle caratterizzata da un aspetto lucido, oleoso dovuto all’eccessiva produzione di sebo.
MISTA: è la tipologia di pelle più comune: è grassa nella “ zona T “ ( fronte –naso -mento) e secca o normale nel resto del viso.
SENSIBILE : è un tipo di pelle delicato e predisposto ad arrossamenti, e/o tendente alla couperose.

Per scegliere il colore adatto a voi, un altro punto importantissimo, ecco come procedere:

  • Provare il colore con il tester presente nelle profumerie, applicandone una piccola quantità nella zona che si trova tra la mascella e il collo, e sfumare leggermente. Il colore perfetto per noi è quello che si confonde con quello della nostra pelle, e non fa apparire alcuno stacco di colore; a volte capita di provare 2 colori adiacenti, e uno risulti essere leggermente troppo chiaro, e il secondo un po’ troppo scuro. In quel caso vi consiglio, per un risultato perfetto, di comprarli entrambi e miscelarli insieme per ottenere il colore perfetto per voi (capita spesso anche a me quando devo truccare le mie clienti). Se non volete acquistare 2 prodotti, piuttosto scegliete quello leggermente più chiaro, e poi andate a scurirlo leggermente con una passata di terra abbronzante opaca, ma un velo soltanto. Attenzione quindi a non sceglierlo né troppo chiaro (vi sbatterebbe in viso) né troppo scuro, creando un antiestetico stacco di colore tra collo e viso; la funzione del fondotinta è infatti quella di uniformare la pelle del viso, non di scurirne il colore, mi raccomando non fate questo errore! Se desiderate avere un look più abbronzato, dopo l’applicazione di fondotinta e correttore occhi, passate piuttosto velocemente un po’ di terra sui punti strategici del viso (fronte, guance, naso, mento) con un pennellone grosso, e con mano leggera.

Se avete una serata, o una giornata importante, sceglietelo waterproof o no-transfer e vi durerà tutto il giorno, prima di applicarlo stendete un primer viso.

Infine, sappiate che le più attrezzate linee di make-up (ad esempio Make Up Forever, Mac, Neve Cosmetics, Artistry tra le tante),   hanno nei loro espositori 2 tipologie di fondotinta, quelli a base gialla (per chi ha colori caldi e dorati) e quelli a base rosa (per gli incarnati tendenti al rosa e più freddi), e questo ci riporta alla famosa analisi del colore (quindi lo studio dei colori valorizzanti e della tipologia del nostro incarnato, se caldo o freddo).  Questo consiglio è per chi è veramente alla ricerca del colore perfetto di fondotinta e sarà utilissimo a chi conosce qual’è la sfumatura di incarnato del proprio viso.

Se avete dubbi, o domande varie scrivetemi nei commenti, e vi risponderò a breve aiutandovi a dipanare la confusione tra i tanti prodotti esistenti in commercio!

Buon trucco!

Valentina



One Comment

  • 10 consigli make up per un trucco impeccabile | Valentina Lombardi

    […] luminosità ed incarnato perfetto. Per maggiori dettagli leggi il post relativo al fondotinta: http://www.valentinalombardi.com/il-fondotinta-come-scegliere-quello-giusto/ – stendiamo il correttore occhi DOPO il fondotinta: il fondotinta va passato con delicatezza […]

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi ricevere dei consigli gratuiti di moda, stile e make-up per migliorare la tua immagine? 
close-link