IL FASCINO ETERNO DI MARILYN

Il 1° giugno era il compleanno della mitica Marilyn Monroe, indimenticabile attrice e soubrette americana dalla vita sofferta e travagliata. Vorrei dedicarle un piccolo cameo e analizzare insieme a  voi alcuni motivi, tra i tanti, del suo successo; innanzitutto Marilyn è diventata famosa come una tra le prime maggiorate, ovvero incarnava la classica donna “clessidra”, simbolo dalle classiche forme 90-60-90 che è stata tanto famosa e in voga negli anni ’50 e che anche in Italia ha avuto eccellenti ambasciatrici (come non ricordare Sophia Loren e Gina Lollobrigida?). A questo poi  ha aggiunto un fascino innato, a metà tra l’innocente e la sensualità dirompente, eppure nonostante questo era adorata ovviamente da tutti gli uomini, ma anche dalle donne; per questo suo modo di fare ingenuo, e spaurito, faceva venire voglia di proteggerla…

E’ giusto anche notare che Norma Jean Baker, questo il vero nome di Marilyn, non era nata bionda; era infatti castana ma Marilyn ha saputo con intelligenza convertirsi al biondo platino e farne la sua bandiera, avendo pelle chiara e diafana ha saputo portarlo con classe, abbinandolo poi quasi sempre all’immancabile rossetto rosso. Ricordo infatti che il biondo platino non è particolarmente adatto alle donne con carnagione scura….

E’ stata anche una delle dive a portare quasi sempre i capelli corti e mossi, sfatando il mito della donna bella e sensuale obbligatoriamente coi capelli lunghi; una donna infatti può essere altrettanto affascinante anche se porta l’acconciatura medio-corta.

Un altro segno distintivo della diva era il neo vicino alla bocca, arma sottile di seduzione; non era naturale ma posticcio (quindi disegnato), ma l’attrice ha saputo farne un dettaglio importantissimo del suo fascino. Ed è un ottimo esempio di come un’imperfezione fisica possa diventare un nostro tratto caratteristico.

Indimenticabile il suo trucco abituale, eyeliner nero e rossetto rosso: un grandissimo classico nel mondo del make-up e della moda. E’diventata un’icona grazie anche a questo azzeccatissimo mix tra trucco, capelli, e stile di abbigliamento sexy con abiti fascianti e tacchi.

Ha ispirato molte altre celebrities degli anni a venire:  ha lasciato talmente un’impronta indelebile che molte star dei nostri tempi hanno deciso una o più volte nella loro carriera di ispirarsi a lei. Impossibile non ricordare Madonna con la sua Material girl, Gwen Stefani, Blake Lively in Gossip Girl, Paris Hilton, Christina Aguilera solo per citarne alcune tra le tante.

Era un’ottima cantante e ballerina, oltre che una brava attrice; ha interpretato, oltre ai famosissimi ruoli della bionda “oca e svampita”, anche personaggi drammatici in modo eccellente: ce ne fossero al giorno d’oggi di artiste così complete! Marilyn  infatti aveva anche studiato all’Actor’s studio di New York  proprio per migliorare le proprie doti interpretative ed essere ricordata non solo per la sua bellezza ma anche per la sua bravura.

Aveva un sorriso smagliante onnipresente, e sapeva essere ironica con intelligenza : il sorriso è uno degli elementi fondamentali quando si comunica, e Marilyn ne faceva un uso sapiente. Come non ricordare poi le sue interpretazioni divertenti e ironiche nelle più note commedie hollywoodiane come “gli uomini preferiscono le bionde” e “la moglie in vacanza?

Per rendere omaggio alla diva, ho scelto come immagine per l’articolo uno scatto un pò inconsueto, che evidenzia la differenza tra il mito e la persona; non dimentichiamoci che era comunque e soprattutto un essere umano, ancor prima di essere una diva dello spettacolo;  era  una donna come tutte noi, anche particolarmente fragile, a leggere le informazioni più o meno vere che circolano sulla sua vita….

Sicuramente non è stata una donna fortunata in gioventù (non aveva padre, e fin da piccola ha iniziato una lunga serie di affidi ad altre famiglie, dato che la madre non era in grado di allevarla), e a quanto ci hanno tramandato i vari biografi non è stata nemmeno una persona felice ma alquanto tormentata, nonostante il successo e i tanti amori. Ancora una volta questo dimostra quanto la notorietà e la ricchezza non donino automaticamente serenità e gioia….

Dedico infine all’indimenticata Norma Jean Baker una delle sue frasi più celebri, che sento vicina a me in particolar modo…
“Arrendersi non significa sempre essere deboli; a volte significa essere forti abbastanza da lasciar perdere”



Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi ricevere dei consigli gratuiti di moda, stile e make-up per migliorare la tua immagine? 
close-link