Come trovare il proprio stile

Molte donne che incontro, compresa la sottoscritta prima di intraprendere l’appassionante percorso di consulente di immagine, non sono consapevoli del proprio stile nel vestire e apparire; spesso ci muoviamo a caso, senza sapere esattamente come abbinare i capi tra di loro, come indossare gli accessori, e in generale come risultare più originali ma allo stesso tempo raffinate e femminili, e soprattutto come raccontare e comunicare al mondo esterno come siamo realmente, attraverso la nostra immagine.

Cosa potrebbe aiutarci a  rendere più originale il nostro stile, e a far sì che ci rappresenti davvero?

Ecco qualche piccolo consiglio per tutte:

  • ISPIRIAMOCI ALLE CELEBRITIES CHE AMMIRIAMO: cerchiamo di capire che cosa ci affascina nelle attrici e celebrities che ci accorgiamo di ammirare. Forse la naturalezza? L’essere sempre cool? Oppure la femminilità senza sforzo? Qualunque sia la caratteristica che ci affascina, cerchiamo di comprenderla perché ci servirà per metterla in pratica su di noi; ovviamente non dobbiamo scimmiottare la vip di turno, ma semplicemente utilizzare la nostra ammirazione verso alcune persone famose (e non) come arma per capire cosa o come ci piacerebbe essere… Chiamiamolo indicatore di direzione!
  • FACCIAMOCI UN’AUTO-ANALISI: che cosa non ci piace del nostro attuale stile, se ci fermiamo un attimo ad analizzarlo? La poca originalità, che usiamo sempre gli stessi colori, che non siamo femminili? Identificare l’aspetto più critico ci aiuterà immediatamente a scoprire su quale nostra caratteristica negativa puntare, e modificarla pian piano. Ad esempio, se non ci sentiamo femminili osiamo una gonna o un abito, trucchiamoci con più cura (lo stile è fatto di tutto: abiti, accessori, e tra questi anche il make-up), indossiamo quelle scarpe col tacco che non abbiamo mai coraggio di mettere…
  • NON AVERE PAURA DI OSARE: questo consiglio è adatto alle donne che generalmente non escono dalla propria zona di comfort, e temono sempre di non essere adeguate osando un pochino di più con accessori, trucco, un capo particolare… se generalmente abbiamo uno stile semplice e lineare, sicuramente anche se osiamo qualcosa in più non rischiamo di diventare eccessive o stravaganti! Armiamoci di coraggio e proviamo un accessorio o un colore per noi insolito; provare nuove strade non potrà che esserci utile ad aprire i nostri orizzonti, e a sperimentare qualcosa di nuovo e diverso. La sperimentazione è un metodo molto utile per testare varie soluzioni e trovare quella più adatta a noi.
  • EVITIAMO L’EFFETTO ALBERO DI NATALE: questo consiglio è opposto a quello precedente, ovvero adatto alle donne che indossano anche troppi accessori insieme, ricordiamo che la semplicità è un’arma sempre vincente; se indossate collana, bracciali, anelli, e orologio tutti insieme sono già troppi! Come dice il detto, poco ma buono….
  • TOTAL BLACK SI O NO?: è incredibile quante sono le donne  che mi confessano di indossare sempre vestiti neri, non perché amino questo colore ma semplicemente per ripiego e per non osare troppo…. Se vestiamo sempre come Morticia Adams, chiediamoci perlomeno se lo facciamo per reale amore verso questo colore o perché non sappiamo cosa scegliere in alternativa. Se dovesse risultare che il total black è davvero una nostra passione, proviamo ad abbinarlo ad accessori o altri capi di colori più intriganti. Ricordiamo che esistono mille sfumature di colore: i rossi, i verdi, i blu, gli azzurri, le sfumature del viola e rosa, il marrone, il pesca e il corallo, e così via. E’ doveroso infine ricordare che il nero non sta bene a tutte, al contrario di quanto generalmente si pensi….
  • USCIAMO DAGLI SCHEMI: ci hanno sempre detto che le sneakers vanno indossate solo con jeans e leggings? Sfatiamo i falsi miti che ci circondano una volta per tutte. Impariamo a mixare capi e stili diversi tra di loro, magari facendoci ispirare da una ricerca di immagini fatta su google inserendo il capo che vorremmo indossare in modo più innovativo… di pregiudizi sbagliati la moda ne è piena, un altro è che per avere uno stile formale bisogna vestirsi in modo noioso e austero; niente di più sbagliato, se guardate sul dizionario infatti formale significa “che rispetta regole e convenzioni ben precise”. Per fare questo non è necessario abbigliarsi in modo convenzionale ma semplicemente rispettare delle regole di galateo e buon gusto convenzionali, e questo non significa necessariamente adottare un outfit scontato o banale….
  • ATTENZIONE AI CAPI ED ACCESSORI CHE CI FANNO SENTIRE “INGESSATI”: capita a tutti di uscire di casa e avere la sensazione di sentirsi a disagio con la mise scelta, e anche di sentirsi costretti ed ingessati. Questo succede generalmente perchè il capo od accessorio scelto è molto lontano dai nostri reali gusti, e indossarlo ci provoca letteralmente un senso di fastidio e disagio. Ricordiamocene per la prossima volta, ed evitiamolo! Gli abiti che portiamo devono farci sentire bene, a proprio agio, e non il contrario…

E  per chi avesse bisogno di un piccolo aiuto per capire realmente quale stile la rappresenta al meglio, esiste un affascinante percorso che si chiama analisi dello stile; se vuoi scoprire come funziona, e soprattutto come rendere più particolare e congeniale il tuo stile, contattami via mail a: info@valentinalombardi.com e ti darò tutte le informazioni del caso! Vi lascio con questa azzeccata frase di Giorgio Armani: “l’eleganza non è farsi notare, ma farsi ricordare”….



Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi ricevere dei consigli gratuiti di moda, stile e make-up per migliorare la tua immagine? 
close-link